Appunti su come scrivere un giallo



N. 1 – La Cesellatura

Come costruire una trama
·         Tutti gli indizi individuati dal detective devono essere noti anche al lettore
·         L’assassino deve essere introdotto agli inizi della storia
·         Il delitto deve essere serio (no furto di polli)
·         La soluzione deve essere deducibile in modo attivo, meglio di una conclusione in cui si inciampa casualmente sul finale
·         Ci devono essere più sospetti e l’assassino deve essere uno di loro

Stendere una sinossi (deve contenere quattro elementi le 4 M)
·         Murder (delitto, autore del delitto)
·         Motive (movente)
·         Mean (arma)
·         Moments of opportunity (occasione)

N. 2 – L’ossatura

Costruire tensione
·         Cambiare ambientazione
·         Cambiare l’ambientazione interna (pensieri, idee, sensazioni)
·         Depistare il lettore (inserire personaggi sospetti)
·         Più sospetti
·         Insinuazione (qualcuno ha un segreto)
·         Cliff-hangers (colpo di scena e interruzione del capitolo)

Distribuire indizi nel testo (anche apertamente) che si potranno cogliere solo ad una seconda lettura.

N. 3 – I personaggi

Descrizione di personaggi
Lista d’informazioni:
Dialetto, espressioni particolari (inglesismi, detti, parolacce, etc)
Odore
Abbigliamento
Postura
Aspetto
Gestualità
Professione
Età
Somiglianza con qualcuno
Hobby
Stato coniugale

Usarne alcuni, il lettore usando gli stereotipi completerà il quadro facendosi un’idea del personaggio. Scrivere pensando come agirebbe il personaggio in base alle sue caratteristiche.

Descrizione. Evitare aggettivi (alto, bello, vecchio). Optare per le azioni (afferrò la scrivania e la sollevò sulla testa: forte)

Altre caratteristiche:
Nome
Sesso
Età
Nazionalità
Voce (roca, morbida, tesa, profonda)
Altezza
Colore della pelle
Colore degli occhi
Peso
Caratteristiche fisiche (zoppica, mani grandi, orecchie sventola)
Postura
Fratelli/Sorelle
Educazione
Situazione finanziaria
Religione
Orientamento sessuale
Cibo preferito
Film preferito
Romanzo preferito
Ha una relazione?
Professione
Ha figli?
Vive da solo?
Patente?
Macchina (se guida)
Carattere
Dimensioni della cerchia sociale
Cattive abitudini
Luogo preferito

N. 4 – I dialoghi

Dialogo (ogni personaggio ha una sua voce)
Dipende da diversi fattori:
Età
Sesso
Status sociale
Cultura
Professione
Educazione

Dinamizzate il testo iniziando il paragrafo con un dialogo.
Trovare espedienti invece di utilizzare “tizo disse” “caio rispose”
Pochi avverbi. “Disse furiosamente”
Cercare di creare dialoghi realistici. Non esagerare

Dopo aver scritto un dialogo, rileggetelo ad alta voce. Se necessario riscriveteli e accorciateli.

N. 5 – Ambientazione

Scegliere l’ambiente che conoscete bene.
Il tempo atmosferico ha il potere di influenzare lo stato d’animo del lettore.
Usate i cinque sensi nelle descrizioni (non solo visive)
Descrivete “grosse gocce cadevano” invece di dire “piove”
Dare informazioni sul luogo, storia, economia, leggende locali

N. 6 – La Ricerca
Tutto quello che scrivete non deve essere per forza tutto vero ma credibile. Essere padroni dell’argomento che state trattando. Quando le vostre conoscenze non bastano ricorrete alla ricerca. Internet, biblioteca, interviste, etc.

N. 7 – Il protagonista

Creazione del protagonista
Detective amatoriale o professionista (approccio diverso ai casi). Usate una professione che conoscete bene.






Commenti

Post popolari in questo blog

250 pensieri